giovedì, febbraio 05, 2009

Bucci, il quinto elemento


Napoli, si sa, è la terra della Smorfia. E non deve essere un caso se, nel "libro dei sogni", il 5 è il numero della mano. Cinque come le sue dita. Che, per un portiere, sono gli arnesi del mestiere.
Al Napoli, però, forse stanno esagerando: con Luca Bucci, infatti, addirittura 5 sarebbero i portieri schierati in una stagione da Reja: 5 presenze per Gianello, 14 per Iezzo, 4 per Navarro e 1 (o meglio, 59 minuti) per Sepe. E il Napoli è pure recidivo. Nel 2000-01 Zeman e poi Mondonico ne ruotarono 4: Coppola, Fontana, Mancini e Mondini. Il quinto, Visconti, non entrò mai.
Se e quando Bucci scenderà in campo, dunque, sarà record.
Nessuna squadra infatti ha mai messo in campo cinque portieri in un solo campionato. A meno di non voler considerare il Venezia '99-2000, che ci riuscì, ma col trucco.
Dei sei portieri in rosa, infatti, giocarono Benussi, Casazza, Konsel e Taibi, che in settembre emigrò al Manchester United. Ma a San Siro contro il Milan, al posto dell'espulso Casazza, in porta andò il difensore brasiliano Bilica. Che addirittura parò un rigore a Shevchenko. E forse per questo, ma non per gli almanacchi, meriterebbe di essere calcolato.
Bucci d'altronde è abituato a lottare per il posto con una ricca concorrenza: gli capitò già al Torino nel 2002-03 con Fontana, Manninger e Sorrentino; e al Parma nel 2005-06 con De Lucia, Lupatelli, e Guardalben. Squadre in cui era, di fatto, il quarto portiere: fossimo in lui, una puntatina sul 5 la faremmo. Ovviamente sulla ruota di Napoli.
PER SKY SPORT24, CHRISTIAN GIORDANO
FONTE: SKY SPORT 24, 5-2-2009

Nessun commento:

Posta un commento