giovedì, giugno 25, 2009

La Spagna ci ricasca


Ci risiamo. Stavolta, per colpa del Sogno americano. La Spagna è tornata alle antiche abitudini. A un anno dalla vittoria all'Europeo, riecco le vecchie Furie Rosse: implacabili quando non conta, inciampano sul più bello.
A un passo dalla finale di Confederations Cup.
E dire che Jozy Altidore l'aveva messa in guardia, la Spagna. L'attaccante americano del Villarreal aveva mandato un SMS al compagno di club Joan Capdevila: "Attenti, stiamo arrivando", gli aveva scritto in uno spagnolo un po' così.
E alle parole ha fatto seguire i fatti. E' lui a mandare, al 27', quel messaggio proprio a Capdevila.
Il colpo del ko, invece, con quel cognome, non poteva che arrivare da Dempsey. Negli Usa - e soprattutto a New York - Jack, nella boxe, è un'icona, un mito. Come Joe Di Maggio nel baseball. Nel calcio, Clint - "Man of the Match", o meglio "hombre del partido" - è già un poster del soccer. Il Sogno americano che NEL CALCIO diventa realtà.
Per la Spagna, dopo 35 partite utili e 15 vittorie consecutive, un ritorno al passato.
Per gli Stati Uniti la prima finale della storia. Brasile o Sudafrica, a questo punto, pari sono.
PER SKY SPORT 24, CHRISTIAN GIORDANO
Da sinistra nella foto, Clint Dempsey e Jozy Altidore (USA)

Nessun commento:

Posta un commento