venerdì, giugno 12, 2009

Leonardo inventa: Pirlo vintage


Da questo assist per Iaquinta, ha capito che l'idea è quella giusta: sarà Andrea Pirlo l'erede di Kaká. Sembra un'idea di Lippi, invece è di Leonardo, la prima per il suo nuovo Milan.
L'illuminazione gli è venuta in maglia azzurra, quella del Supercorso allenatori di Coverciano. Pirlo di nuovo trequartista come a inizio carriera, quando, sedicenne, debuttò in A col Brescia e qualcuno già parlava di nuovo Rivera.
Alle spalle delle punte ha giocato anche nell'Inter e nella Reggina. Ma è stato Ancelotti, al Milan, a cambiargli ruolo e carriera. Da trequartista incompiuto a regista classico, l'ultimo - e con Xavi forse il più grande - del calcio mondiale.
E proprio adesso che il suo mentore, Carletto, lo rivorrebbe con sé al Chelsea, ecco l'invenzione di Leonardo: un Pirlo "vintage", regista sì, ma avanzato, magari dietro due punte (Dzeko o Borriello e Pato) più Ronaldinho rifinitore. Per il Milan, un salto nel futuro. Per Pirlo, un ritorno al passato. Sempre che il presente non gli faccia cambiare idea.
PER SKY SPORT 24, CHRISTIAN GIORDANO
christian.giordano@skytv.it

Nessun commento:

Posta un commento