martedì, ottobre 06, 2009

La Cantonata di Bianchi


Il Rolando furioso come Eric "the King". Uno, Cantona, dopo il calcio si è dato al cinema. E alle scene, come alle sceneggiate, è abituato.
L'altro - nome da poema cavalleresco - fino a ieri di scenate non ne aveva mai fatte.
Il pareggio al 94', però, ha trasformato il ragazzo "molto tranquillo, molto sereno", che anziché limitarsi a esultare si è avventato su un tifoso, colpevole di averlo contestato. Un tifoso della sua squadra. Ecco l'altra grande differenza, oltre alla violenza del gesto, con l'attimo di follia vissuto il 25 gennaio 1995 da Cantona. Il colpo di kung fu con cui colpì Matthew Simmons, il tifoso del Crystal Palace che lo aveva insultato per tutta la partita. Risultato? Oltre al danno d'immagine, 4 mesi di squalifica e una condanna a 2 settimane di carcere, pena poi commutata in 120 ore di servizi sociali.
nei pub nei dintorni dell'Old Trafford, però, ancora si trovano adesivi che inneggiano al Re offeso e infuriato: "Il 1974 è stato un anno terribile per il calcio inglese: è nato Matthew Simmons".
Chissà se a Torino, ne stamperanno qualcuno in difesa di Bianchi, capocannoniere del torneo con sei gol, che il Toro vuole riportarlo in Serie A. Quella A che, nonostante il buon esempio di Fiorentina e Udinese, non sembra pronta per rinunciare a fossati, recinti e barriere. Sono in troppi a non fidarsi, a volte è troppo pericoloso. anche per i tifosi.
PER SKY SPORT 24, CHRISTIAN GIORDANO
christian.giordano@skytv.it

Nessun commento:

Posta un commento