domenica, giugno 26, 2011

CILE 1926: sei forte, Uruguay

Festa del gol, a Santiago del Cile, per le cinque iscritte alla decima Copa América: 55 in 10 partite. Al vecchio Campos de Sport de Ñuñoa, sito su cui 11 anni dopo verrà costruito lo stadio Nacional, l’Uruguay conquista il suo sesto titolo. Con 17 reti in 4 gare, la Celeste travolge Cile (3-1), Argentina (2-0), Bolivia (6-0) e Paraguay (6-1, poker di Castro).
Con la cinquina ai boliviani Héctor Scarone batte il record di gol in una partita di Copa, ma fra i marcatori finisce secondo dietro il cileno David Arellano, che chiude a 7: lui, nel 7-0 alla matricola Bolivia, si era fermato a 4.
CHRISTIAN GIORDANO, Guerin Sportivo

Nessun commento:

Posta un commento