sabato, marzo 24, 2012

Chiamatelo Florenzinho

Se si chiamasse Alexandre, un gol così staremmo a guardarlo e riguardarlo all'infinito. E parleremmo di lui come uno dei migliori '91 in circolazione. Invece si chiama Alessandro, di cognome fa Florenzi, ed è già uno dei talenti più puri del nostro calcio. Ma è di Roma, anzi della Roma, e gioca in prestito a Crotone. Finalmente, da quando due mesi fa in panchina è arrivato Massimo Drago, adesso anche nel ruolo giusto.
Florenzi è centrocampista totale, che sa fare tutto bene. Anche i gol: già 8 in 26 presenze. Numeri da attaccante, anche se Menichini lo schierava esterno basso di destra. Nell'Under 21 di Ciro Ferrara, gioca sempre in fascia, ma più avanti. Nella Primavera della Roma era invece il regista davanti la difesa nel 4-2-3-1.
Con il rientro dopo le 4 giornate di squalifica di Gabionetta, è tornato a fare l'uomo-ovunque nei tre di centrocampo. E allo show del brasiliano ha rubato la scena con un gol da favola. Che merita il lieto fine.

La Serie A, toccata solo all'esordio, lo scorso 22 maggio, nell'ultima di campionato: Roma-Samp 3-1. 4' al posto del capitano. Si chiama Florenzi. E Luis Enrique può già chiamarlo Alejandro.
PER SKY SPORT 24, CHRISTIAN GIORDANO

Nessun commento:

Posta un commento